Cosa vedere a Perugia

Foto Perugia

Perugia

Troviamo nel patrimonio artistico di Perugia forti influenze artistiche provenienti dai secoli del Medioevo e del Rinascimento, proprio questa ricchezza culturale la rende una delle mete italiane favorite soprattutto dagli studenti.

Iniziamo con Piazza IV Novembre dove al centro troviamo la Fontana Maggiore, della seconda metà del XIII secolo, di struttura medievale: le due vasche poligonali concentriche sono decorate a bassorilievi finemente scolpiti da Nicola e Giovanni Pisano raffiguranti scene della tradizione agraria e della cultura feudale, i mesi dell”anno con i segni zodiacali, la bibbia e la storia di Roma; in quella superiore sono scolpite delle statue raffiguranti personaggi biblici e mitologici.

Su codesta piazza vi s’affacciano numerose strutture importanti, fra cui:

la Cattedrale di S. Lorenzo: commissionata da Braccio da Montone nel 1423, una struttura rinascimentale attribuita a Fioravante Fioravanti da Bologna: all’interno ammiriamo: la statua bronzea di Giulio II, le grandi finestre gotiche, gli archi della Loggia di Braccio e sotto la loggia troviamo un tratto di mura romane, il basamento dell”antico campanile e la copia della Pietra della Giustizia, un documento del Comune risalente al 1200. Sopra il portale, invece, è situata una tela di Giovanni Antonio Scaramuccia del 1616 raffigurante la Vergine fra i patroni della città e i santi Agostino, Domenico e Francesco. Alla sinistra del portale d”ingresso si trova un sarcofago del 1451 del vescovo Giovanni Andrea Baglioni, attribuito ad Urbano da Cortona. Segnalo inoltre: la Cappella del casino online Santo Anello, in cui si conserva, secondo una vecchia tradizione, l”anello della Madonna.

- Il Palazzo dei Priori posto su un lato della piazza vi si accede tramite un portale duecentesco ornato dalle statue del grifo e del leone. La costruzione del palazzo risale al 1298 ma fu terminato nel 1350, fabbricato in travertino e pietra bianca e rossa, presenta il grande portale ogivale che immette nella bellissima Sala dei Notari la cui volta è sostenuta da archi romanici e pareti coperte da affreschi. All’interno del Palazzo abbiamo: la Galleria Nazionale dell’Umbria, che contiene la più importante raccolta d”arte della Regione per i periodi medioevali e moderni.

Continuiamo la nostra visita verso la bellissima Chiesa di S. Domenico: situata lungo Corso Cavour, venne costruita nei primi anni del 1300, su progetto, di Giovanni Pisano. Dalla cappella di San Nicola in San Domenico giunge la Pala di Perugia di Beato Angelico, oggi alla Galleria Nazionale dell”Umbria. Nel medesimo museo si trova anche la Madonna in trono col Bambino e angeli musicanti di Gentile da Fabriano, sempre da San Domenico.

Inoltre all’interno è visitabile il Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria. Una visita d’obbligo alla chiesa di S. Severo Conserva un affresco realizzato tra il 1500 ed il 1520 dai celebri pittori Raffaello e Perugino.

Di fondamentale importanza sono le mura etrusche, dove osserviamo: L”Arco Etrusco o di Augusto rappresenta la più completa ed imponente fra le porte etrusche cittadine; costruito nella seconda metà del III secolo a.C., La Rocca Paolina è una fortezza edificata a sud dell”antico assetto murario etrusco tra il 1540 e il 1543 per volere di papa Paolo III, ingloba la porta Marzia. La Porta Trasimena, situata in via dei Priori, venne rifatta nel XIV secolo e la Porta Sole era una delle più antiche porte d”ingresso di Perugia. Citata da Dante Alighieri nel Paradiso, aveva la sua collocazione originaria nel punto più alto della città, l”omonimo colle del Sole.

Consiglio di fare anche delle escursioni nei paraggi di Perugia ed in particolare al Lago Trasimeno dove si affacciano dei paeselli caratteristi e molto graziosi, quali ad esempio: Isola Maggiore e Castiglion del Lago.


Hotel vicino ,Perugia,Italia
 |  km
GPSBooking error: Address not found !

Commenta questo articolo!