Cosa vedere a Palermo

Foto Palermo

Palermo

Arriviamo dunque a Palermo, città di grande interesse culturale, di fascino di cui andiamo ad illustrare i principali monumenti:

La Cattedrale dell’Assunta: edificata nel XII secolo fu ricostruita nel XVIII secolo, in stile neoclassico, a causa di un terribile incendio. Al suo interno possiamo osservare i sarcofaghi di due grandi imperatori normanni: Federico II e Ruggero II e le sacre reliquie di santa Rosalia, la patrona della città. Vi è inoltre conservata la tiara d”oro di Costanza di Sicilia, preziosi ornamenti e gioielli reali esposti nel Tesoro. Sull”altro lato della piazza della Cattedrale si trova il Museo Diocesano di Palermo.

La Chiesa di san Giovanni degli Eremiti: è una delle testimonianze più significative della presenza araba a Palermo per via delle cupole rosse e nei numerosi archi ogivali che decorano l’interno della chiesa. Di tale chiesa sappiamo che fu costruita sulle rovine di un altro edificio religioso forse del XII secolo.

Chiesa di San Francesco d”Assisi: ha subito numerose trasformazioni e mutamenti e ciò la rende particolarmente interessante: infatti in età barocca l”edificio venne rivestito da stucchi ed affreschi da Pietro Novelli e nel XVIII secolo Giacomo Serpotta abbellì i pilastri con le statue delle Virtù. Lesionata dal terremoto del 1823, fu restaurata secondo il gusto neoclassico.

Galleria d”Arte Moderna “Sant”Anna”: la struttura museale è formata da due edifici uniti in epoca storica: l’ex convento francescano di costruzione barocca e l’attiguo Palazzo Bonet.

La Chiesa di santa Maria dell’Ammiraglio: costruita in epoca normanna e con una ricchissima decorazione a mosaico, del più puro stile bizantino risalente al XII secolo;

L’Oratorio di santa Zita: una modesta cappella dedicata alla Madonna nel cui interno ammiriamo una complessa decorazione in stucco in cui sono raffigurate scene bibliche ed allegoriche.

Palazzo Abatellis: innalzato nel XV secolo ed oggi sede della Galleria Nazionale di Sicilia, in cui sono conservate pregevolissime opere di artisti siciliani, come Antonello da Messina (XV secolo) e Francesco Laurana (XV online casino secolo.)

Il Palazzo dei Normanni: noto anche come Palazzo Reale, oggi sede della regione Sicilia, conserva al suo interno il più importante monumento dell’arte arabo-normanna, ossia la Cappella Palatina, eretta da Ruggero II nel XII secolo e interamente ricoperta da sfavillanti mosaici intarsiati d’oro.

Parco archeologico del Castellammare: inaugurato nel 2009 il parco archeologico si sviluppa intorno ai resti del castello-fortezza di epoca normanna.

Il Palazzo Sclafani, che sorge in prossimità del Palazzo Reale e quindi in una posizione privilegiata, fu costruito nel 1330 dal feudatario Matteo Sclafani, conte di Adernò (Adrano), in competizione con il coevo Palazzo Chiaramonte.

Orto botanico: ottocentesco giardino botanico, uno dei più grandi d’Europa, famoso perché uno dei pochi nel Mediterraneo che conserva piante particolarmente rare.

Palazzina Cinese, dimora di villeggiatura di Ferdinando IV, all”interno della tenuta di caccia del “Real parco della favorita”, che unisce i canoni dell”architettura neoclassica con l”eclettismo del tempo di ispirazione orientale.

Porta Nuova, edificata nel 1583 per accogliere gloriosamente Carlo V, vittorioso su un”armata musulmana. Sulla porta, infatti, sono raffigurati 4 colossali mori con lo sguardo afflitto e sconfitto.

Giardino dei Giusti: inaugurato nel 2008 situato nel centro storico è nato per commemorare coloro che, non ebrei, hanno avuto il merito di salvare degli ebrei durante l”olocausto.

Giardino della Memoria: inaugurato nel 2005, commemora tutte le vittime della mafia.

Vi abbiamo elencato i principali luoghi da vedere a Palermo, cosa ne pensate?


Hotel vicino ,Palermo,Italia
 |  km
GPSBooking error: No hotels for the specified address !

Commenta questo articolo!